Risposte alle domande più frequenti

Sintesi delle principali informazioni sui nostri servizi di traduzione e interpretariato

Domande e risposte sui nostri servizi di traduzione e interpretariato

Non avete trovato in questo sito tutte le risposte che cercavate sui nostri servizi di traduzione o interpretariato? In questa pagina troverete una sintesi delle informazioni più importanti che vi aiuteranno a valutare meglio il nostro profilo professionale.

  1. Cosa significa aliseo?
  2. Chi siete?
  3. Dove vivete?
  4. Quali servizi offrite?
  5. Quali combinazioni linguistiche trattate?
  6. Lavorate a tempo pieno o parziale?
  7. Quali sono le vostre capacità linguistiche? Come si sono formate?
  8. Cosa significa essere traduttori freelance?
  9. Fate traduzioni automatiche?
  10. Accettate di revisionare traduzioni automatiche?
  11. Ho pochi soldi da spendere. Posso mandarvi un testo tradotto con Google Traduttore perché voi lo sistemiate?
  12. Fate anche traduzioni tecniche e legali?
  13. È difficile tradurre dal giapponese?
  14. Accettate anche lavori di traduzione di grandi dimensioni?
  15. Cosa succede se invio in ritardo il testo da tradurre?
  16. È possibile annullare un ordine già fatto?
  17. È così importante che il testo di partenza sia scritto da una persona madrelingua?
  18. Oltre al testo di partenza, di cos'altro necessitate per eseguire correttamente il vostro lavoro?
  19. Quali garanzie fornite in fatto di qualità di traduzione?
  20. Quali garanzie fornite in fatto di qualità d'interpretariato?
  21. Come calcolate i prezzi di traduzione e d'interpretariato?
  22. Qual è il vostro minimo di fatturazione?
  23. Quali sono le modalità di pagamento?

Cosa significa aliseo?

L'aliseo è un vento regolare e costante caratteristico della zona dei tropici; soffia da N-E a S-O nell'emisfero nord e da S-E a N-O nell'emisfero sud. Ai tempi della marineria a vela gli alisei erano molto importanti soprattutto per il traffico commerciale, perché permettevano traversate oceaniche veloci e sicure per la gioia degli armatori ma anche degli equipaggi. Per questo sono altresì detti "i venti commerciali", motivo ispiratore di Aliseo Japan®, il nome che abbiamo scelto per la nostra attività di traduttori e interpreti in Giappone.

Chi siete?

Siamo una coppia di traduttori e interpreti professionisti specializzati in giapponese e inglese. Siamo traduttori freelance, non un'agenzia di traduzioni.

Dove vivete?

Viviamo ad Atami, nella bella provincia di Shizuoka, dalla quale con il treno ad alta velocità Shinkansen possiamo raggiungere velocemente ogni parte del Giappone.

Quali servizi offrite?

Offriamo i seguenti servizi:

TRADUZIONE:

INTERPRETARIATO giapponese (solo di consecutiva)

Quali combinazioni linguistiche trattate?

TRADUZIONE:

  • Italiano → giapponese
  • Giapponese → italiano
  • Inglese → italiano
  • Inglese → giapponese

INTERPRETARIATO:

  • Italiano ↔ giapponese
  • Italiano ↔ inglese

Lavorate a tempo pieno o parziale?

Lavoriamo a tempo pieno dal 1997.

Quali sono le vostre capacità linguistiche? Come si sono formate?

Prima di diventare traduttori e interpreti professionisti, sino al 1996 abbiamo lavorato nell'industria internazionale dell'alta tecnologia ove le lingue sono state un normale oltre che ovvio strumento di comunicazione. L'ulteriore specializzazione in giapponese per il traduttore giapponese/inglese → italiano e in italiano per la traduttrice italiano/inglese → giapponese è il risultato di studi linguistici specialistici (su richiesta possiamo inviarvi il nostro CV combinato).

Cosa significa essere freelance?

Essere traduttori freelance significa essere liberi professionisti, cioè — nel nostro caso — non lavorare alle dipendenze di un'agenzia di traduzioni. Per noi che lavoriamo a tempo pieno significa altresì fare del lavoro di traduzione e interpretariato la nostra unica fonte di reddito e perciò dedicarvi ogni minuto della nostra vita e tutte le capacità intellettive di cui disponiamo.

Come nella libera professione, il successo del traduttore freelance dipende interamente dalle proprie capacità, non escluse quelle di marketing e organizzative, e dalla serietà e senso di responsabilità con cui tratta con i committenti.

Molte agenzie di traduzione hanno alle proprie dipendenze dirette traduttori nelle combinazioni linguistiche più comuni, ma raramente in quelle più "rare" come giapponese - italiano. In questo caso acquistano la traduzione dal traduttore freelance e la rivendono al cliente finale, eventualmente completandola con servizi aggiuntivi quali la revisione testi o la correzione bozze (servizio che peraltro normalmente offrono anche i traduttori freelance stessi) e/o il DTP. Nel caso dell'interpretariato è una rivendita pura.

Fate traduzioni automatiche?

No. Sebbene la traduzione automatica abbia raggiunto un certo livello di accuratezza e possa trovare un certo impiego laddove ciò che principalmente conta è la comprensione approssimativa di un testo relativamente facile, e comunque in combinazioni linguistiche strutturalmente simili (cioè non di radice completamente diversa come italiano e giapponese), non è affatto utile - se non addirittura dannosa - quando il livello di fedeltà di contenuto ed espressiva al testo di partenza è un requisito fondamentale. Non solo, quando la si effettua su testi scritti da persone non madrelingua il risultato può essere ancor più ingannevole. Basta provare a sottoporre a Google Traduttore un testo di una certa complessità per rendersene conto.

Secondo noi la traduzione umana è e continuerà ad essere insostituibile anche nel prevedibile futuro.

Accettate di revisionare traduzioni automatiche?

Sì, al prezzo di una traduzione pura. Il perché è molto semplice: per revisionare una traduzione automatica (oggi universalmente conosciuta come PE) occorre comunque controllare ogni singola parola del testo originale e della traduzione effettuata dal computer e in più intervenire su uno stile di scrittura ibrido che quasi certamente differisce dal proprio. Questo naturalmente nel presupposto che la qualità di traduzione sia un requisito prioritario. Spesso non lo è, ma preferiamo ugualmente lasciare ad altri il compito professionalmente poco invidiabile (dal punto di vista del bravo traduttore) di correggere gli errori del computer.

Se inoltre, come già detto, la traduzione automatica tra lingue di struttura simile oggi fornisce risultati migliori che in passato (soprattutto nei testi tecnici che già all'origine sono redatti in modo più semplice — terminologia a parte — e comunque sempre nel presupposto che il testo di partenza sia stato redatto all'origine da una persona madrelingua), tra lingue molto diverse come l'italiano e il giapponese la situazione è ben diversa.

Oggi la traduzione automatica va molto di moda anche in ambito professionale, non perché il computer sia diventato così bravo da soppiantare completamente il traduttore umano — è ancora molto lontano e non ce la farà mai — ma perché viene attivamente promossa proprie dalle agenzie di traduzione per i vantaggi economici che ne possono ricavare offrendo il pacchetto traduzione (a costo zero) e revisione (a un costo considerevolmente inferiore a quello della traduzione umana).

Ho pochi soldi da spendere. Posso mandarvi un testo tradotto con Google Traduttore perché voi lo sistemiate?

Come detto sopra, correggere una traduzione automatica, soprattutto se effettuata in o dal giapponese, richiede un considerevole dispendio di tempo che supera quello necessario per la traduzione completamente umana. Saremmo perciò felici di sottoporvi il nostro miglior preventivo di traduzione umana.

Fate anche traduzioni tecniche e legali?

Sì, la traduzione tecnica/scientifica o specialistica in/dal giapponese è uno dei nostri punti di forza, e così pure la traduzione legale. Nei molti anni di lavoro nell'industria abbiamo acquisito una considerevole esperienza multi-disciplinare e una mentalità tecnica che è alla base delle nostre attuali capacità di traduzione tecnica. Inoltre, poiché siamo una coppia di traduttori che in caso di necessità lavorano in team, e ciascuno con un percorso formativo diverso, le competenze combinate risultanti sono praticamente riscontrabili in tutte le coppie linguistiche che trattiamo.

È difficile tradurre dal giapponese?

La lingua giapponese è piuttosto difficile se s'intende usarla in ambito professionale.

Benché la grammatica giapponese sia generalmente più semplice di quella italiana, spesso proprio a causa di questo e della sua fondamentale vaghezza comporta la necessità di pesanti rielaborazioni quando si traduce in italiano, che al contrario è una lingua molto precisa. Ad esempio, la frequente omissione del soggetto, l'assenza della declinazione maschile-femminile e spesso della forma plurale, le varie forme di cortesia e altre peculiarità ancora possono dar luogo a confusione o a una traduzione sostanzialmente poco fedele o naturale. Oltre all'intraducibilità di talune espressioni, un'altra difficoltà è lo sforzo mnemonico richiesto per imparare i logogrammi (e le loro multiple letture) e la necessità di conoscere la lettura di quelli d'uso meno frequente, specialmente nei documenti storici e più esoterici.

Altre difficoltà possono nascere dall'insufficiente conoscenza della cultura giapponese per chi non ha vissuto in Giappone per un congruo numero di anni.

Accettate anche lavori di traduzione di grandi dimensioni?

In genere sì, a meno che non siano talmente grandi da impedirci di lavorare per molto tempo anche per altri clienti, soprattutto quelli abituali. Non esitate comunque a contattarci, perché in ogni caso faremo il possibile per soddisfare la vostra richiesta.

Cosa succede se invio in ritardo il testo da tradurre?

Il lavoro dei traduttori freelance (come noi) non è programmabile. Qualsiasi ritardo d'invio del testo da tradurre può infatti comportare tempo e perciò reddito persi, perché in relazione al periodo programmato per un ordine specifico probabilmente sarà stato necessario declinare altri lavori non sempre immediatamente sostituibili. La nuova pianificazione di un lavoro ricevuto in ritardo può inoltre comportare una consegna più lunga rispetto alla data concordata.

È possibile annullare un ordine già fatto?

L'annullamento di un ordine di traduzione è generalmente possibile, fermo restando l'impegno del committente a retribuire il lavoro svolto sino a quel momento a prescindere dalle circostanze. Anche l'annullamento di un ordine d'interpretariato è possibile, in questo caso tuttavia alle condizioni riportate nella nostra pagina del servizio d'interpretariato giapponese.

È così importante che il testo di partenza sia scritto da una persona madrelingua?

Quasi sempre sì. I testi scritti (o tradotti da altre lingue) da persone non madrelingua spesso sono poco comprensibili o ambigui, il che può impedire al traduttore di rendere correttamente e fedelmente il pensiero d'origine e, in certi casi, obbligarlo a una traduzione troppo letterale.

Oltre al testo di partenza, di cos'altro necessitate per eseguire correttamente il vostro lavoro?

Oltre alla perfetta leggibilità del testo, per le traduzioni inglese → italiano e italiano/inglese → giapponese in genere non vi sono particolari necessità, mentre per le traduzioni giapponese → italiano può essere necessario disporre della lettura dei nomi di persona e degli indirizzi, e spesso quella di certi nomi o termini scritti in katakana, l'alfabeto giapponese inventato per traslitterare le parole di origine straniera (questo tipo di rappresentazione fonetica dà spesso luogo a equivoci o incomprensioni). Per le traduzioni tecniche, inoltre, è sempre utile disporre altresì dei disegni e/o delle illustrazioni a cui il testo si riferisce.

Quali garanzie fornite in fatto di qualità di traduzione?

Siamo due traduttori professionisti madrelingua (rispettivamente una giapponese e un italiano) e uno dei nostri punti di forza nella traduzione è il lavoro di team per garantire sempre la corretta comprensione della lingua di partenza (italiano, giapponese o inglese nel nostro caso) e la fedele trasposizione in quella di arrivo (giapponese o italiano).

A parte l'esperienza di traduzione, il nostro sistema di controllo di qualità di traduzione è un riferimento importante per il committente, così come lo è il nostro CV combinato (che ci potete richiedere). Abbiamo oltre venti anni di esperienza di lavoro nell'industria e altrettanti come traduttori e interpreti. Tuttavia, pur conoscendo bene i settori che normalmente trattiamo, non siamo onniscienti e pertanto, a parte gli argomenti specialistici mai trattati, ve ne sono altri che potremmo conoscere in modo non sufficientemente approfondito. Per questo è importante che il committente ci fornisca ogni informazione per aiutarci a comprendere meglio la nuova tematica.

Quali garanzie fornite in fatto di qualità d'interpretariato?

Abbiamo anche molta esperienza d'interpretariato nelle nostre lingue di specializzazione. Anche in questo caso vale quanto detto per il servizio di traduzione: una nuova e specifica terminologia può essere acquisita con la collaborazione del committente.

Come calcolate i prezzi di traduzione e d'interpretariato?

Per le traduzioni inglese → italiano, italiano → giapponese e inglese → giapponese l'unità di calcolo generalmente è la parola di partenza, mentre per le traduzioni giapponese → italiano è il carattere di partenza. Le tariffe d'interpretariato sono calcolate su base giornaliera di 8 ore (eventualmente con sconto per frazioni di giornata) e di ore straordinarie oltre le otto ore.

Qual è il vostro minimo di fatturazione?

Il nostro importo minimo di fatturazione è 40 € con ogni spesa a carico del committente. Alle agenzie di traduzioni offriamo condizioni particolari.

Quali sono le modalità di pagamento?

Bonifico bancario, PayPal o carta di credito. Informazioni più dettagliate al riguardo sono riportate nelle pagine dei singoli servizi.